E' in corso una procedura di uniformazione delle seconde edizioni

16

Da Demopædia.


Limiti di responsabilità : Le definizioni contenute nel Dizionario sono largamente condivise tra gli studiosi di demografia e non impegnano in alcun modo la responsabilità delle Nazioni Unite.

Si rimanda alla pagina di discussione per eventuali commenti.


Introduzione a Demopædia
Istruzioni per l'uso
Prefazione
Avvertenza alla versione stampata
Indice
Capitoli : 1. Generalità (indice del primo capitolo, sezioni : 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16)
2. Elaborazione delle statistiche demografiche (indice del secondo capitolo, sezioni : 20, 21, 22, 23)
3. Stato della popolazione (indice del terzo capitolo, sezioni : 30,31, 32 | 33 | 34 | 35)
4. Mortalità e morbosità (indice del quarto capitolo, sezioni : 40, 41, 42, 43)
5. Nuzialità (indice del quinto capitolo, sezioni : 50 | 51 | 52)
6. Fecondità e fertilità (indice del sesto capitolo, sezioni : 60, 61, 62, 63)
7. Movimento generale della popolazione e riproduttività (indice del settimo capitolo, sezioni : 70, 71, 72, 73)
8. Migrazioni (indice dell'ottavo capitolo, sezioni : 80, 81)
9. Demografia e problemi economico-sociali indice del nono capitolo, sezioni : 90, 91, 92, 93)



16

160

Si dice sondaggio 1 un insieme di operazioni con le quali ci si propone di studiare la distribuzione (144-1) di certi caratteri in una popolazione (101-3) complessiva, partendo da osservazioni condotte soltanto su una porzione della medesima, che si chiama campione 2. L’unità utilizzata per la formazione del campione prende nome di unità di campionamento 4, e può essere composta da una o più delle unità elementari 3, il cui insieme costituisce la popolazione. La scelta delle unità di campionamento avviene in base ad un piano di campionamento 5, o sistema di campionamento 5.

  • 2. campione, s.m. — campionario, agg.

161

Si dice sondaggio probabilistico 1 (cf. 134-1*) un sondaggio (160-1) in cui il campione (160-2) è formato per mezzo di una o più estrazioni a caso 2, o estrazioni a sorte 2 realizzate sulla totalità o su una parte dell’insieme da studiare. Questa tecnica implica l’utilizzazione di una lista a partire dalla quale è possibile estrarre un campione, nel quale figurino le unità di campionamento (160-4) senza omissioni né ripetizioni. Questa lista costituisce ciò che si chiama la base del sondaggio 3. Nel sondaggio casuale semplice 4, le unità elementari (160-3) sono usate come unità di campionamento e sono estratte a sorte una per una. La frazione di unità estratte prende il nome di frazione di sondaggio 5, o frazione di campionamento 5.
Si chiama campione sistematico 6 un campione ottenuto attraverso un’estrazione sistematica 7, numerando successivamente le unità di campionamento, e prendendo la n.ma, la (n + s).ma, la (n + 2 s).ma, ..., ecc, ove n è scelto a caso e non è maggiore di s. Nel sondaggio a grappoli 8, le unità costitutive del campione non sono estratte a sorte una per una, ma per gruppi, detti grappoli 9.

  • 2. estrazione, s.f. — estrarre, v.t.
  • 5. Si distingue eventualmente la frazione di campionamento, prevista nel piano di campionamento, dalla frazione calcolata a posteriori e che può differire leggermente dalla prima.

162

Nel sondaggio casuale stratificato 1 le unità di campionamento (160-4) sono raggruppate in strati 2, che si presumono più omogenei (134-4*), nei riguardi dei caratteri studiati, rispetto alla popolazione (101-3) complessiva; si estrae un campione da ogni strato, adottando una frazione di campionamento (161-5), eventualmente diversa nei vari strati. Nel sondaggio a più stadi 3, la formazione del campione (160-2) risulta da estrazioni successive di unità di campionamento di diversi ordini: si sceglie, innanzitutto, un campione di unità del primo ordine, dette unità primarie 4, poi un subcampione 5 di unità del secondo ordine, dette unità secondarie 6, in ciascuna delle unità del primo ordine estratte in precedenza, e così, eventualmente, di seguito. Si definisce sondaggio per aree 7 un sondaggio (160-1) in cui l’unità di campionamento è costituita da una frazione del territorio occupato dalla popolazione considerata.

  • 1. stratificare, v.t. : ripartire in strati - stratificazione, s.f.

163

In un campionamento casuale semplice (161-4) si fa intervenire il caso per ottenere un campione rappresentativo 1, cioè un campione che offra un’immagine relativamente fedele della popolazione studiata, in rapporto all’insieme dei caratteri presi in considerazione. In un campionamento per quote 2, invece, si sceglie a priori il campione in maniera tale che esso dia una buona rappresentazione della popolazione sotto esame nei riguardi di qualcuno dei caratteri considerati; si realizza assegnando ad ogni intervistatore (204-2) il numero, o la frazione, di unità possedenti un certo carattere che il suo campione dovrà includere: rispettando tali contingenti 3 (valori assoluti), o quote 3 (proporzioni), egli è poi libero di scegliere gli elementi costitutivi del suo campione, mentre nel sondaggio probabilistico (161-1), egli deve intervistare esclusivamente le unità a lui designate attraverso estrazione a sorte.

164

Il termine parametro statistico 1 può essere riferito a qualunque valore numerico che caratterizzi una popolazione (101-3). La stima statistica 2 è un’operazione che mira a determinare il valore di detti parametri partendo dai risultati di un sondaggio (160-1).
Le stime (154-3) così ottenute sono affette da errori di campionamento 3: una misura della grandezza di questi errori viene ottenuta generalmente mediante il calcolo dello scostamento quadratico medio (141-9) delle stime, il quale allora prende nome di errore quadratico medio 4, o anche, spesso, semplicemente di errore medio 4. Talvolta si associa alla stima un intervallo di confidenza 5, intervallo aleatorio che, con una certa probabilità definita a priori, contiene il valore della grandezza stimata. Si dice che fra due valori esiste differenza significativa 6 quando, nel caso in cui sia vera l’ipotesi sottoposta a verifica, la probabilità che per effetto del caso si registri una differenza non inferiore è minore di un certo livello di significatività 7. Agli errori di campionamento, si aggiungono gli errori di osservazione 8 tra i quali gli errori dell’intervistatore 9 o errori sistematici introdotti dall’intervistatore (204-2) nel momento della raccolta dei dati.


Introduzione | Istruzioni per l'uso | Prefazione | Avvertenza alla versione stampata | Indice
Capitolo | Generalità indice 1 | Elaborazione delle statistiche demografiche indice 2 | Stato della popolazione indice 3 | Mortalità e morbosità indice 4 | Nuzialità indice 5 | Fecondità e fertilità indice 6 | Movimento generale della popolazione e riproduttività indice 7 | Migrazioni indice 8 | Demografia e problemi economico-sociali indice 9
Sezione | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 20 | 21 | 22 | 23 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 40 | 41 | 42 | 43 | 50 | 51 | 52 | 60 | 61 | 62 | 63 | 70 | 71 | 72 | 73 | 80 | 81 | 90 | 91 | 92 | 93